STRAY MIAAO

 IL CUNEO GOTICO

 

Il cuNeo gotico è il nome del progetto culturale ed espositivo triennale dedicato al tema del neogotico nelle arti, voluto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo con la curatela di Enzo Biffi Gentili. Un tema radicato nel patrimonio locale: basti pensare alle architetture ottocentesche – le maggiori in Italia – progettate da Pelagio Palagi e Giovanni Battista Schellino a Racconigi, Pollenzo e Dogliani, e a committenze illustri come quelle di re Carlo Alberto e della famiglia d’Azeglio. Assolute eccellenze storiche, un vero “primato del cuneese”. Oppure ancora si ricordi la persistenza delle masche e degli “eretici” catari nel folklore e nelle leggende delle Langhe e delle valli alpine.

 

Sarebbe però un errore considerare il neogotico solo come un fenomeno datato, o peggio solo come uno stile storico tra gli altri. Il neogotico rappresenta da più di due secoli, e in tutto il mondo, un vero e proprio "genere artistico e culturale permanente” prediletto da molte generazioni, sino alle giovani e giovanissime. Basti pensare alla letteratura, dal Frankenstein di Mary Shelley all’Harry Potter di J.K. Rowling, tanto per tracciare una linea di sviluppo che potrebbe avere illustri paralleli anche in altre discipline quali il cinema, la musica, l'illustrazione e le arti grafiche in genere.

 

Curatore scientifico del progetto Il cuNeo gotico Enzo Biffi Gentili, direttore del MIAAO - Museo Internazionale di Arti Applicate Oggi di Torino, che sottolinea: “Secondo l’artista Wim Delvoye, che non è certo un passatista, ‘il gotico è arte eterna’. Un’affermazione estrema, ma di certo il neogotico da più di due secoli è un ‘genere permanente’ nella letteratura, nelle arti, nella musica e nella moda… Affascina diverse generazioni, anche le giovanissime, attraverso varie reincarnazioni e denominazioni. È necessario quindi dedicare, finalmente, a questo fenomeno un progetto triennale, interdisciplinare, internazionale, a partire da uno dei luoghi, il cuneese, di sua maggiore storica fioritura, nel folklore e nell’architettura.”

 

L’obiettivo del progetto è dunque quello di stimolare una riflessione sull’eredità e sull’attualità del neogotico a livello internazionale. Un’operazione culturale che si svilupperà nel triennio 2014-2016 con mostre, concerti, visite guidate, convegni e conferenze sul territorio cuneese.

 

 

Fb www.facebook.com/cuneogotico

S www.ilcuneogotico.fondazionecrc.it