Viaggio attraverso la ceramica 2016-2017 

 

BIGIÙ. Ceramic Jewellery. Gioielli ceramici

 

Vietri sul Mare (Salerno), Palazzo della Guardia

4 giugno - 2 ottobre 2016

 

Mauro Bubbico, grafica di mostra.

Il programma della prossima edizione biennale, 2016-2017, della manifestazione internazionale Viaggio attraverso la ceramica di Vietri sul Mare, è iniziata sabato 4 giugno 2016 con l’inaugurazione della mostra BIGIÙ. Ceramic Jewellery. Gioielli ceramici nel Palazzo della Guardia di Vietri sul Mare, con la direzione artistica di Enzo Biffi Gentili del Seminario Superiore di Arti Applicate/MIAAO di Torino.

 

La scelta tematica, insolita per l’Italia, del gioiello ceramico, discende dall’intento dell’Amministrazione Comunale vietrese di promuovere la creazione e produzione di una nuova tipologia di artefatto collegato alla moda, uno dei pochi settori in cui il nostro Paese eccelle esteticamente e commercialmente, e quindi di concorrere a un tentativo di reazione a quella crisi generale che in parte investe anche il comparto ceramico.

 

Il vernissage di BIGIÙ è coinciso con la manifestazione nazionale Buongiorno Ceramica! promossa dall’AICC Associazione Italiana Città della Ceramica, del cui direttivo fa parte l’Assessore alla Ceramica di Vietri sul Mare Giovanni De Simone, che si è svolto per un lungo week-end (3, 4 e 5 giugno) in 37 città di 15 regioni. Ma l’evento vietrese oggettivamente si distingue da un lato per la sua durata, che non sarà di tre giorni ma di oltre tre mesi, dall’altro per il suo carattere internazionale. Difatti nell’occasione è stato nuovamente assegnato il Premio Internazionale Viaggio attraverso la ceramica alla carriera, prestigioso riconoscimento ottenuto in passato da campioni dell’arte fittile come Manuel Cargaleiro, Khaled Ben Slimane, Betty Woodman, Carlos Carlé...

 

Gaetane Girard, Ritratto di Fanny Acquart Gensollen, 2015.

Vincitrice dell’edizione del 2016 è stata proclamata la ceramista francese Fanny Acquart Gensollen, grande storica creatrice di gioielli ceramici. Nata ad Algeri nel 1937, la Acquart Gensollen ha adornato con i suoi bijoux le sfilate di celebri stilisti e aristocratiche case di moda d'Oltralpe quali Thierry Mugler, Jean-Claude de Luca, Revillon Fourrures, Chloé, Rochas, Robert Nelissen, Ghislain Charreau, Roby Sasson, Jin Abé, Nikos, Christian Lacroix, Lucien Pellat-Finet, Guy Paulin, Jacques Esterel, Michel Klein, Lanvin, Ventilo, LetzMartin (ma pure la nostra Krizia).

 

Fanny Acquart Gensollen, Le Rouge et le Noir, collier, maiolica, pelle, lino. Foto Ernani Orcorte.

 

La mostra BIGIÙ raccoglie artefatti di ben 77 (settantasette) partecipanti, in stragrande maggioranza di genere femminile, il che ha fatto dichiarare al direttore artistico, Enzo Biffi Gentili, che si tratta di “una mostra che si regge su 'le gambe delle donne',  confessando così anche una certa conoscenza della Smorfia. Ma accanto alla presenza di celebri specialiste internazionali, tedesche, greche, iraniane, inglesi, scozzesi, francesi, spagnole, colpisce nell'esposizione la presenza non prevista, e sovente inedita per Vietri, di moltissime ceramiste “locali”: sull'argomento, l'Assessore alla Cultura Giovanni De Simone ha commentato che “è stata stupefacente la risposta del territorio, che ha fornito a questa mostra 'originale' di BIGIÙ circa la metà, 34, dei suoi protagonisti. A partire dai maestri di 'scuola salernitana' Enzo Caruso, Raffaele Falcone, i Liguori, Franco Raimondi, Ferdinando Vassallo, in tema di gioielli esordienti di lusso”.

 

 

Raffaele Falcone, Poligoni, 2016, elementi poligonali per la creazione di una maxi collana, maiolica. Foto Nicola Cerzosimo.

 

L’esposizione si apre con l'omaggio ad alcune personalità storiche, a partire da quella di Fanny Acquart Gensollen, che espone in due grandi vetrine una selezione di gioielli provenienti dalla sua collezione personale, tra i quali più di trenta resteranno per sempre a Vietri sul Mare, come illustri modelli di artefatti.

 

 

Poi viene ricordata per la prima volta con alcuni splendidi bijoux ceramici inediti degli anni '70 del secolo scorso dopo la sua morte  un’altra grande artiera, Ute Karner, nata a Gumbinnem nel 1945 e prematuramente scomparsa nel 1985 (nel catalogo la piccola rassegna a lei dedicata è intitolata A Vietri torna una tedesca, rinviando al altre presenze determinanti nella storia ceramica vietrese).

 

Ute Karner, Am Strand, 1978, pendant, ceramica, mixed media. Foto Ernani Orcorte. Collezione privata, Torino.

 

E si devono ancora rammentare almeno due altre ceramiste, le decane: Rosanna Bianchi Piccoli, alla quale l'anno scorso la Triennale di Milano ha dedicato una personale, e Clara Garesio che pur originaria di Torino ha fatto determinanti scelte artistiche e personali in Campania.

 

 Rosanna Bianchi Piccoli, dalla serie Ritagli, 2014, pendant, biscuit di porcellana, filo di seta.

 

Tutte le altre, e gli altri, non si possono qui illustrare -vedi in calce elenco completo- e occorre rinviare al bel catalogo di 128 pagine edito nell'occasione, graficamente molto curato. Sempre parlando di design grafico, va segnalato il poster di mostra ideato da un grande professionista a livello nazionale come Mauro Bubbico, altro innamorato di Vietri, che collaborerà ulteriormente, nel proseguimento di un Viaggio attraverso la ceramica che il prossimo anno approderà progettualmente alle terre delle piastrelle, ovvero riggiole, perseguendo in quel programma biennale 2016-2017 già annunciato nel febbraio di quest'anno dall'Amministrazione Comunale.

 

 

Moko Sellars, dalla serie Diamond, 2012, anelli, porcellana Bone China.

 

 

Scheda di mostra

 

Viaggio attraverso la ceramica 2016

BIGIÙ Ceramic Jewellery Gioielli ceramici

 

Direzione artistica

Enzo Biffi Gentili per Seminario Superiore di Arti Applicate/MIAAO

 

Curatela e allestimento

Lorenza Bessone, Alfonso Pepe, Daniela Scalese

 

Grafica

Mauro Bubbico, Silvia Virgillo

 

Sede

Palazzo della Guardia,Vietri sul Mare (Salerno)

 

 Inaugurazione

 Sabato 4 giugno 2016 dalle ore 19

 

Periodo di svolgimento:

 dal sabato 4 giugno alla domenica 2 ottobre 2016

 

Orari:

 dal lunedì al venerdì ore  09-12.30

 sabato e domenica ore  09-12.30, 16-20

 

 

 

Info: 

 Seminario Superiore di Arti Applicate/MIAAO

 T 011 561 11 61 M miaao.museo@gmail.com

 Comune di Vietri sul Mare

 P Daniela Scalese 392 881 39 76 M danielascalese@gmail.com

 

Fb www.facebook.com/viaggioattraversolaceramica

 

 

 

ELENCO PARTECIPANTI

 

 

 

Antonietta Acciani, Dorota Maria Adamska Margarito, Donatello Amabile, Nicole Barth, Rosanna Bianchi Piccoli, Noa e Geffen Blok per NOA Jewellery, Donatella Blundo, Samuele Bonomi, Cecilia Borghi, CAN:H (Arianna Ciamillo, Lidia Martone e Claudio Valentino), Cinzia Carantoni, Maria Gabriella Cardinali, Lucia Carpentieri, Enzo Caruso, Francesca Casale, Ceraselle (Ilaria De Pasquale e Marica Vazzana), Romina Cesta per Rorò Design, Antonella Cimatti con Margaretha Held, Antonietta D’Amico,  Patrizia D'Auria, Alma De Donato, Mimma De Luca, Ilaria Di Giacomo, Maria Diana, Elica (Elisabetta Bovina e Carlo Pastore), Raffaele Falcone, Camilla e Valentina Gallo per Jamais Sans Toi, Clara Garesio, Flavia Garofalo, Alexandra Garrigues, Cinzia Gaudiano, Fanny Acquart Gensollen, Eleonora Ghilardi, Antonio Ginto, Miriam Gipponi, Sylvie Godart, Guillaume Goisque aka Mister Gum, Dora Haralambaki, Lucy Jackson, Ute Karner, Nadia e Nancy Koch per Nach Bijoux, LeAli Gioielli (Alessandra Cossu e Alessandra Raggio), Edwige Le Pon-Tarchi per Pili-Pok, Lucio Liguori, Pasquale Liguori, Giulia Luoni per Juliette Bijoux, Laura Marmai, Anna e Rosaria Martello per Les Marteau, Rita Miranda, Mondo Cubo (Rossella Flammia e Paolo Picone), Piera Mautone aka Hyla, Olivia Monti Arduini, Sara Monge, Lorenza Morandotti, Andrea Neri, Rossella Nicolò, Adele Pastorino per Adele Ceramica, Cristina Piattino, Anna Rago, Cristiano Rago, Francesco Raimondi per Ceramica L’Archetto, Zahra Rajaei per Studio17 London, Annapaola Rapacciuolo per Le Chou Chou bijoux, Enrica Rebeck, Teresa Salsano Liguori, Roberta Sama, Moko Sellars, Anna Sessa con Maria Concetta De Franco, Julia Smith, Francesca Trubbianelli, Violaine Ulmer, Ferdinando Vassallo, Stefania Ventre per Amalfijewels, Annarita Viscido, Marilù Viviano, Tessa Wolfe Murray, Silvia Zampa  aka Caolina.