L’inizio simbolico delle attività del Lab Oratorio di San Filippo Neri

con un concerto di Officine Schwartz in prima esecuzione italiana

 

venerdì 28 ottobre 2016 alle ore 21.00

Complesso monumentale di San Filippo Neri

Oratorio Juvarriano via Maria Vittoria 7/A Torino

 

Le attività culturali della Congregazione dell’Oratorio di San Filippo Neri in Torino si arricchiscono con la nascita di una nuova struttura operativa, il Lab Oratorio. L’intento del Lab Oratorio, composto soprattutto da laici, è quello di rappresentare un punto di riferimento nella nostra città per tutte le persone che intendano vivere la politica come impegno intellettuale e riflessione su alcuni “principi generali”. La nuova struttura si occuperà di “metapolitica”, disciplina che, come ha scritto il sociologo Carlo Gambescia, mira a un “altro sguardo sul potere”, particolarmente necessario oggi a Torino e in Piemonte, che stanno affrontando la questione di una grave crisi delle loro vecchie politiche culturali.

 

Platea dell'Oratorio di San Filippo Neri. Foto Pino Dell'Aquila.

L’annuncio dell’inizio delle attività del Lab Oratorio è previsto, in collaborazione con il Seminario Superiore di Arti Applicate/MIAAO della Congregazione, nell’occasione di un evento simbolico programmato per il giorno di venerdì 28 ottobre p.v. alle 21 nell’Oratorio juvarriano di San Filippo Neri recentemente restaurato. Si tratta di una manifestazione dedicata alla storia e alla attualità creativa delle Officine Schwartz, il famoso gruppo musicale italiano fondato nel 1983 a Bergamo da Osvaldo Arioldi, che si è caratterizzato per una concezione socio-politica e storico-critica del genere industrial.

 

Ritratto di Osvaldo Arioldi fondatore di Officine Schwartz mentre suona il suo tubofono

 

La serata sarà articolata, dopo una breve presentazione del Lab Oratorio, in tre momenti. Alle 21 si terrà la prima esecuzione in assoluto, dal vivo, di un inedito concerto di Officine Schwartz, con la partecipazione di Osvaldo Arioldi, intitolato TRANSISTOR, della durata di circa 50 minuti. Sintetizzatori, amplificatori, cordofoni (un tubofono e una biciarpa) autocostruiti daranno vita a brani inediti unitamente a composizioni storiche rivisitate, che fungeranno anche da colonna sonora di una proiezione cinematografica ottenuta dall’assemblaggio di riprese in 8 mm. effettuate da Osvaldo Arioldi Schwartz agli inizi dell'attività con le Officine.

 

Successivamente sarà proiettato il documentario Da qui alla ruggine, della durata di 1 ora circa, che riassume i primi trenta anni di storia delle Officine Schwartz.

 

Cover dell’ultimo album di Officine Schwartz, ottobre 2016

 

Infine, sarà presentato il più recente album di Officine Schwartz, composto da un CD e da un DVD, edito a ottobre 2016, co-prodotto dalle etichette Again Records e Luce Sia. La parte audio raccoglie brani provenienti dalla seminale Colonna sonora di Remanium Dentaurum Cr Co Mo, il singolo Fräulein del 1986, il rarissimo live-bootleg Live a El Paso, registrato nel 1989 nel centro sociale torinese, e l'inedito Fräulein 2016, remix creato da Moreno Padoan. In totale 16 brani interamente rimasterizzati per l’occasione, con allegata videodocumentazione.

 

La scelta di Officine Schwartz per concelebrare il “battesimo” del Lab Oratorio da un lato discende da consolidati, “storici” rapporti del gruppo con il Seminario Superiore di Arti Applicate/MIAAO (infatti l’ultimo concerto torinese delle Officine, intitolato Ode trifase, si tenne nel 2011 alle OGR, su invito del curatore della mostra di Italia 150 Artieri domani. Il futuro nelle mani, e direttore del SSAA/MIAAO, Enzo Biffi Gentili). Ma d’altro lato, la loro presenza oggi, con il loro immaginario contraddistinto da re-visioni apocalittiche, futuriste, punk e antagonistiche, e le loro sonorità sovente evocative del lavoro in fabbrica che fu (si pensi ad esempio ai loro album L’Opificio del 1991 e Internazionale cantieri del 1997), può ora indurre a utili pre-visioni di nuove forme di conflitti politici e culturali, “post-industriali”.

 

Il Comitato Promotore del Lab Oratorio, a oggi composto da Padre Giuseppe Goi d.O., Riccardo Bedrone, Enzo Biffi Gentili, Michele Bortolami, Juri Bossuto, Angelo Burzi, Tommaso Delmastro, Luisa Perlo è aperto a persone di ogni orientamento religioso, politico e culturale, sulla scorta dell’esempio dell’Associazione Dioce, attiva in San Filippo nei primi anni ’90, che aveva tra i suoi membri, per non citare che gli scomparsi, Toni Cordero, Mario De Giuli, Gianni Dolino, Luciano Segre…

 

SCHEDA DELL'EVENTO

Titolo

Lab Oratorio: Officine Schwartz

 

Data

Venerdì 28 ottobre, ore 21

 

Sede

Oratorio juvarriano di San Filippo Neri

Via Maria Vittoria 7/A. 10123 Torino

 

Ingresso

Gratuito, su prenotazione sino a esaurimento posti (gradita offerta)

 

Info e prenotazioni

T 011 561 11 61 M miaao.museo@gmail.com